Sondaggio su elezioni politiche e epidemia Covid 19

Sondaggio con stime di voto riguardanti le elezioni politiche, sulle regioni e autonimia di decisione, coronavirus cosa pensa la gente comune di questa epidemia.

Sondaggi pubblicati da Redazione. LineaPolitica.it pubblica solo sondaggi ufficiali.

Ultimo aggiornamento 04 marzo 2020

 
Domanda:

Cosa voterebbe ora se ci fossero le elezioni politiche?

Risposta:

Lega 32,6%

PD 20,9%

Movimento 5 Stelle 15,3%

Fratelli d’Italia 11,5%

Italia Viva 4,0%

Azione di Calenda 2,1%

Sinistra/MDP/Articolo 1 2,0%

Forza Italia 5,1%

Partito Comunista di Rizzo 1,0%

Verdi 1,5%

Più Europa 1,4%

Altro 2,6%

 


Domanda:

Secondo lei il governo sta fronteggiando al meglio l’epidemia di Coronavirus o ha qualche responsabilità per l’emergenza attuale?

Risposta:

No, ha agito in modo irresponsabile, avrebbe dovuto mettere in quarantena già un mese fa tutti coloro che provenivano dalla Cina 50,4%

Si, ha fatto quello che andava fatto con misure anche più stringenti che nel resto d’Europa, ma l’epidemia era inevitabile 45,8%

Non so 3,8%

 


Domanda:

Come valuta nello specifico alcune misure e la reazione dei cittadini italiani?

Risposta:

Come valuta nello specifico alcune misure e la reazione dei cittadini italiani?

Le misure prese rischiano di compromettere fortemente l’economia 21,4%

Andrebbero bloccate le frontiere, i porti e sospeso l’accordo di Schengen 23,7%

Andrebbero chiusi, oltre a scuole, università, musei e pub, anche i luoghi di lavoro nelle regioni colpite e fermati i trasporti pubblici 5,7%

Si sta esagerando, il virus – come dicono molti esperti – è poco più grave di un’influenza stagionale 43,6%

Non so 5,6%

 


Domanda:

Lei è personalmente preoccupato per sè o i suoi familiari per l’epidemia di Coronavirus?

Risposta:

Sì, temo per la mia salute e quella dei miei familiari 17,2%

Sì, specialmente per i miei familiari anziani, meno per me 24,9% No, non sono preoccupato 56,4%

Non so 1,5%

 


Domanda:

Conte ha minacciato di togliere alcune prerogative alle Regioni per uniformare la risposta dello Stato all’emergenza. Secondo Lei la gestione della Sanità va nuovamente centralizzata?

Risposta:

Sì, le Regioni non possono decidere autonomamente come comportarsi in simili

emergenze 32,6%

Sì, ma solo per le emergenze sanitarie nazionali 20,0%

No, la Sanità deve restare a gestione regionale come sancito dalla Riforma del Titolo V della Costituzione 23,7%

No, perchè le Regioni conoscono meglio le esigenze del territorio 22,5%

Non so 1,2%

 


Realizzatore: Termometro Politico

Committente: Coffee Break, La7

Mezzo di comunicazione di massa: Coffee Break, La7

Popolazione di riferimento: Popolazione residente in Italia avente diritto al voto

Estensione territoriale: Totale cittadini italiani

Metodo di campionamento: Campione rappresentativo dell’universo di riferimento per sesso, età, area geografica e condizione professionale – Campionamento probabilistico – Ponderazione dei dati per il riporto alle proporzioni presenti nell’universo di riferimento

Rappresentatività del campione: Il campione è ripartito per sesso, fasce di età, istruzione, occupazione e zona di residenza (su dati ISTAT 2018). Margine di errore +/- 3%

Metodo raccolta informazioni: Metodologia CAWI. Interviste web. Elaborazioni SPSS

Consistenza numerica campione intervistati: 2200 casi. Indecisi/Astenuti dichiarati: 4% del campione. Data la natura del sondaggio non ci sono rifiuti.